Forlenzo - Lammerica

RLV - la radio a colori Radio Levanto Val di Vara pubblicità radiofonica locale studio registrazione Cinque Terre La Spezia Forlenzo - Lammerica

Forlenzo - Lammerica
Redazione

 


“Lammerica”, brano tra i 60 finalisti dell’ultima edizione di Sanremo Giovani, è stato composto da Matteo Buzzanca, celebre compositore che ha scritto, tra gli altri, per Mengoni, Gazzè, Morandi, ecc.
Con lucidità e semplicità, in un susseguirsi di immagini, il brano racconta, montato in un arrangiamento accattivante e moderno dalle atmosfere del cabaret anni ’20,  l’immigrazione, quella di oggi che è specchio di quella di ieri. Il messaggio è di speranza e uguaglianza: “simm’ tutti paisà”.

“In questa canzone racconto come cambiano gli equilibri nei giochi d’immigrazione e negli spostamenti di massa. Li racconto con piglio teatrale a metà tra il teatro canzone e assemblaggi pop/folk” racconta Forlenzo, e prosegue: “Vorrei lasciare un bel messaggio, suscitare una sensazione positiva e instillare uno spunto di riflessione in chi mi ascolta, attraverso una semplice canzone in grado di divertire e riempire un palco, perché le mie canzoni sono in realtà da contorno a uno spettacolo più articolato”.

La particolarità di Forlenzo è difatti quella di essere un artista a tutto tondo, che sa spaziare dalla canzone al cabaret, dalla musica alla recitazione, in spettacoli che non sono concerti ma veri e propri eventi in cui l’artista usa la canzone come valore aggiunto alle storie che anima sul palco.

È proprio questo spirito cabarettistico, poliedrico e istrionico del cantante a essere protagonista del video che vede alla regia Giacomo Calistri e Laura Innocenti e che accompagna l’uscita del singolo. Una vera e propria prova d’attore in cui il cantante con grande teatralità interpreta molteplici personaggi, epoche e ambientazioni evocate dalla canzone.

L’uscita dell’omonimo album di Forlenzo, che vanta alla produzione artistica la presenza di Jacopo Samuel Federici, è a luglio per Massarone Records.

Si tratta di un lavoro particolare, un concept appositamente ideato per le performance live dell’artista. I brani che lo compongono, infatti, rivelano - in un divertente gioco narrativo fatto di aneddoti, metafore e tanta ironia - esperienze reali, frammenti di vita che Forlenzo canta al pubblico ruotando su un caleidoscopio di emozioni vissute da un cantante da night un po’ guascone, che si aggira tra le strade di una Roma luccicante e decadente al tempo stesso.

Tanti nomi importanti della musica italiana hanno collaborato alla realizzazione di questo progetto, da Matteo Buzzanca a Sal Da Vinci, fino a Lorenzo Vizzini, penna scelta tra gli altri da Raphael Gualazzi, Ornella Vanoni, Tricarico, ecc.

 
FORLENZO perché Forlenzo? Come mai questo curioso nome d’arte? La risposta è semplice: non è un nome d’arte. Durante la prima guerra mondiale non esistevano giradischi o strumenti elettronici per riprodurre musica, quindi se i nemici catturavano un musicista non lo uccidevano: meglio costringerlo a intrattenere le loro serate suonando. Questo è quanto accaduto a un gentiluomo italiano del basso Lazio, che successivamente venne liberato da un generale americano di cognome Forlenzo. In segno di gratitudine quell’uomo decise di chiamare suo figlio Forlenzo. E da lui – da suo nonno – Forlenzo prende il nomevero e proprio migrante musicale, ha collezionato numerose e variegate esperienze negli anni, come cantante e musicista, in diverse formazioni Swing e in diversi paesi del mondo: Brasile Argentina, Francia, Nord Europa ed Africa.
In Italia Forlenzo ha preso parte a diversi progetti teatrali e musicali con artisti del calibro di Sal Da Vinci, Matteo Buzzanca e Giovanni Imparato.
Attualmente attivo nel circuito dei locali notturni, nei quali si esibisce insieme alla sua band con oltre 100 date l’anno.
Dalla prossima metà di Aprile partirà “NON CANTO JAZZ – CLUB TOUR” nel quale porterà in giro il suo primo progetto discografico, dal titolo LAMMERICA, insieme al repertorio da intrattenimento che da sempre lo accompagna.
 

Stampa  Segnala ad un amico